Formazione

PREMESSA

Lavorare con gli altri, insegnare agli altri, specialmente ai bambini, necessita assolutamente di una specifica preparazione, non solo nozionistica, ma di profonda conoscenza dell'essere umano, e perciò di una sempre meno empirica impostazione.

E' di fondamentale importanza seguire ed approfondire gli elementi, oggi pedagogicamente sperimentati, al fine di conseguire una sempre migliore specializzazione per maggiormente maturare l'aspetto troppo importante e delicato dell'insegnamento.

Art . 1

Ai sensi dello statuto dell'UISP Il Goshin Jitsu Academy emana un suo Regolamento Tecnico, che indica i termini per la preparazione e il conseguimento dei gradi Dan e delle Qualifiche.

Il Goshin Jitsu Academy fa propri gli obiettivi e le finalità previste da detto regolamento e s’impegna a far rispettare nell'ambito delle proprie competenze, quanto definito dal Consiglio Nazionale UISP in materia formativa.

Art. 2 - Scopi

L’avanzamento di grado o l’attribuzione di una qualifica rappresenta il giusto riconoscimento dell'acquisita cultura nel campo delle arti marziali e in particolar modo nel settore Ju Jitsu, nei valori Sociali e Associativi.

Secondo queste caratteristiche il presente regolamento va incontro all'esigenza dei giovani che praticano di avere un'istruzione realmente valida, basate sui reali principi pedagogici e tecnico-scientifici; alla necessità degli istruttori di ogni ordine e grado di essere preparatori seri che affrontano con serena coscienza il difficile compito dell'educatore.

Il Goshin Jitsu Academy si prefigge come scopo:

Il Goshin Jitsu Academy promuoverà almeno uno stage nazionale di aggiornamento annuo per Insegnanti Tecnici.

Lo stage è obbligatorio per tutti gli Insegnanti Tecnici.

Art. 3 - Processi Formativi

La figura d’istruttore è tale al momento dell'ottenimento della qualifica corrispondente e di competenza del Goshin Jitsu Academy e regolata dal competente articolo.

Corso di competenza regionale o interregionale con successivo esame nazionale.

I requisiti necessari per l’accesso al Corso Istruttori sono:

Art. 4 - Corsi istruttori:

Monte ore e materie oggetto del corso:

La semplice partecipazione al corso di preparazione non darà diritto all'ammissione all'esame; sarà questa subordinata alla valutazione dei docenti del corso; e comunque dovrà esservi una presenza, al corso, di minimo 8/10 delle lezioni.

Art. 5 – Esami

Gli esami per insegnanti si terranno in un’unica sessione nazionale (in genere programmata in primavera). I comitati regionali, pertanto, dovranno tenerne conto al momento della programmazione temporale del corso stesso.

Gli esami si svolgeranno in due fasi una teorica con un colloquio con i docenti e una parte pratica sul metodo Goshin Jitsu.

Il candidato che sosterrà l'esame per conseguire la qualifica d'istruttore potrà essere promosso, respinto o rimandato in non oltre due materie. Qualora sia rimandato il candidato, potrà ripresentarsi all'esame l'anno successivo senza frequentare il corso. In caso invece di bocciatura sarà obbligato a frequentare nuovamente il corso.

Art. 6 - Gradi Commissioni d'esame:

1°, 2° 3°, 4° DAN: 1 membro la CTN più 2 membri la CTR.

Istruttori: Commissione Tecnica Nazionale

Art. 7 - Gradi

I gradi vengono così regolamentati:

Tempo minimo di permanenza nel grado:

Art. 8. Qualifica di Maestro

La qualifica diventa effettiva al conseguimento dei requisiti sopra riportati.

Art. 9 – Albi

Ogni anno vengono redatti gli albi insegnanti.
L'esclusione da tali albi è disciplinata dal Regolamento sulla Formazione della UISP.

Art. 10 - Riconoscimenti

Il riconoscimento di gradi e qualifiche relative ad altre organizzazioni è di competenza della Commissione Tecnica Nazionale.

Art. 11 - Cancellazione dall'albo nazionale dei quadri tecnici

La cancellazione di un iscritto all'albo dei Quadri Tecnici Nazionali avviene:

 

Art. 12 - Reinserimento nell'albo nazionale dei quadri tecnici

Chiunque sia stato cancellato dall’albo nazionale dei Quadri Tecnici per i primi tre motivi sopra indicati, può presentare domanda di essere reinserito nell'albo, nello stesso ruolo occupato in precedenza, purché:

La decisione di riammissione all'albo spetta al CDN.

Allo scadere del secondo anno dalla data di decorrenza della cancellazione la re iscrizione può avvenire a seguito del positivo esito di apposito esame di idoneità, che si svolge secondo le modalità prescritte per l'ottenimento della qualifica tecnica.