A.S.D. GOSHIN JITSU ACADEMY

Il portale divulgativo dedicato allo studio del Ju Jitsu metodo Goshin Jitsu.

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
 

Ottobre 2018 apertura palestra ASD KUSANAGI Treviso con il M. DRAGO AMATO Ruggiero.

 
SETTORE GOSHIN JITSU ACADEMY ADO
Maggio 2013 il metodo Goshin Jitsu diventa un nuovo settore della UISP ADO (Area Discipline Orientali)
E-mail Stampa PDF
Indice
La spada giapponese
Parti del katana
Tipi di spade
Il sageo
Piccolo dizionario della spada
Cura della spada
Tutte le pagine

CURA DELLA SPADA

MEKUGI

E' il perno che mantiene assemblate le varie parti della spada e generalmente è fatto di bambù. Esso, dovendo sopportare un notevole carico di lavoro, ha la necessita' di essere controllato periodicamente. Questo controllo è l'operazione più' importante nella manutenzione della spada poichè nella esecuzione di un fendente, l'eventuale rottura del Mekugi o solo la fuoriuscita dalla sua sede può causare il distacco incontrollato della lama dall'impugnatura.Per sostituire il Mekugi rotto, si utilizza un tondino di bambu' di 10-15 cm. di lunghezza che abbia un diametro di poco superiore a quello del foro di alloggiamento.

TSUKA

Le operazioni di manutenzione sono molteplici e riguardano principalmente:

  • Allentamento dello Tsuka-Ito (cordone intrecciato nella parte superficiale dell'impugnatura):  ripristinare le sovrapposizioni del cordone nei punti giusti e fermarle con dei puntini di colla ad alta tenuta.
  • Lama traballante nella Tsuka:  smontare la lama e inserire alla fine del Nagako un sottile spessore di bambu' che la sostenga con sufficiente forza senza pero' provocare fessurazioni nella struttura lignea della Tsuka.
  • Allentamento della Tsuba: cio' e' in relazione sempre col caso precedente, spesso operando l'inzeppamento della Tsuka si risolve anche il problema della Tsuba
  • Seppa consumata od appiattita: sostituire la seppa consumata con una di spessore opportuno.

Video per il rifacimento del Tsuka-Ito


KATANA-SHIN

La lama è la parte della spada più delicata e per essere protetta necessita di una cura costante. Una delle cause distruttive principali è dovuta agli effetti corrosivi del sudore. Il materiale necessario alla manutenzione ordinaria della lama si trova normalmente in una confezione che comprende:

Carta di riso (Washi)

Polvere abrasiva (Uchiko)

Olio di chiodi di garofano

La manutenzione della lama del Katana richiede due tipi di oliatura:

Oliatura sgrassante: quando il Katana viene usato frequentemente.

Oliatura preservante: quando il Katana viene usato ad intervalli di tempo più o meno lunghi.

 

CURA DEL KATANA

Dopo aver smontato la lama dal koshirae la si cosparge con una polvere abrasiva (Uchiko) . Successivamente, usando della carta di riso (Washi) piegata tra pollice ed indice, si rimuove la stessa con un movimento dal nakago (codolo) al kissaki (punta della lama) pinzando la lama con il mune (tagliente) verso la mano (eseguire la pulitura sempre in questo senso in modo da non rigare la lama in presenza di impurità).
In seguito, con un altro panno leggero (o carta di riso), imbevuto parzialmente di olio di garofano raffinato (olio choji), si passa di nuovo tutta la lama con lo stesso movimento utilizzato per rimuovere la polvere di uchigomori. La prima operazione rimuove tracce di ossidazione e grasso lasciato dalle dita durante il rinfodero, la seconda operazione invece serve per evitare ossidazioni successive.




Area riservata

Pagine visitate

 

Ultimi articoli inseriti

Pensieri

Un detto che risale al tempo del daimio Katsushige insegna: «Metti il piede in fallo e cadi sette volte, otto rialzati e risorgi». Il samurai dovrebbe avere sempre la libertà di mettere alla prova la propria forza spirituale. (1. 128)
You are here: