A.S.D. GOSHIN JITSU ACADEMY

Il portale divulgativo dedicato allo studio del Ju Jitsu metodo Goshin Jitsu.

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
 

Ottobre 2018 apertura palestra ASD KUSANAGI Treviso con il M. DRAGO AMATO Ruggiero.

 
SETTORE GOSHIN JITSU ACADEMY ADO
Maggio 2013 il metodo Goshin Jitsu diventa un nuovo settore della UISP ADO (Area Discipline Orientali)

Dizionario - lettera U

Indice
Dizionario
lettera A
lettera B
lettera C
lettera D
lettera E
lettera F
lettera G
lettera H
lettera I
lettera J
lettera K
lettera M
lettera N
lettera O
lettera R
lettera S
lettera T
lettera U
lettera W
lettera Y
lettera Z
Tutte le pagine

 

uchi - da UTSU, colpire ,- parte interna, percossa

uchi-ashi-sasae: bloccaggio dei piede all'interno delle gambe (Tachi-waza; Ashi-waza).

uchi-ate. Tecniche di atemi portate con movimento circolare.

uchideshi. Discepolo diretto.

uchikaiten-nage. Proiezione dell'Aikido.

uchi-komi: lett. entrare dentro. Nel Judo: allenamento con avversario statico ma presente. Esercizio ripetitivo per provare le tecniche precedenti la proiezione.

uchi-kudaki (cfr. uchi-kudaku): Nel Judo: fracassare con un colpo (Koshiki-no-Kata).

uchi-kudoku v.: rompere; fracassare; colpire violentemente.

uchi-makikomi: avvolgimento interno (Tachi-waza; Te-waza).

uchi-mata: falciata colpendo l'interno della coscia (Tachi-waza; Ashi-waza: alcune tendenze la classificano tra i Koshi-waza. Nage-no-Kata).

uchi-mata-sukashi: schivata (difesa) da uchi-mata (cfr. sukashi-nage).

uchi-oroshi: fendente con un colpo (di pugno) (Ju-no-kata).

ude nobashi. Immobilizzazione con leva sul braccio.

ude osae. Immobilizzazione del braccio a terra.

ude: braccio; avambraccio.

ude-gaeshi: rovesciamento (con presa) al braccio.

ude-garami: torsione dei braccio (Ne-waza; Kansetsu-waza; Katame-no-Kata).

ude-garami-henka-waza: tecnica di torsione dei braccio con presa contraria (Ne-waza; Kansetsu-waza).

ude-hishigi: lussazione dei gomito.

ude-hishigi-ashi-gatame: leva al gomito con la gamba (Ne-waza; Kansetsu-waza).

ude-hishigi-hara-gatame: leva al gomito con l'addome (Ne-waza; Kansetsu-waza).

ude-hishigi-henka-waza: tecnica di rottura dei braccio (teso) con presa contraria: variante di ude-garami-henka-waza (Ne-waza; Kansetsu-waza).

ude-hishigi-hiza-gatame: leva al braccio (teso) con il ginocchio; leva al gomito (Ne-waza; Kansetsu-waza; Katame-no-kata).

ude-hishigi-juji-gatame: lussazione dei braccio (gomito) con controllo a croce (Ne-waza ; Kansetsu-waza ; Katame-no-kata).

ude-hishigi-sankaku-gatame: leva al gomito con presa a triangolo, chiamata anche sankaku-ude-hishigi (Ne-waza; Kansetsu-waza).

ude-hishigi-ude-gatame: controllo del braccio (con leva) al gomito (Ne-waza; Kansetsu-waza; Katame-no-kata).

ude-hishigi-waki-gatame: leva al gomito con controllo dei braccio (teso) sotto l'ascella (Ne-waza; Kansetsu-waza).

udekimenage. Proiezione con leva sotto il braccio.

ude-kujiki-juji-gatame: cfr. ude-hishigi-juji-gatame.

ue: la parte superiore.

ueshiba morihei. Il creatore dell'Aikido.

uke - parate e schivate, colui che riceve

uke (cfr. ukeru): colui che subisce l'azione o che si difende; il partner “passivo” nella dimostrazione delle tecniche.

ukemi: caduta.

ukemi-waza: tecnica delle cadute.

ukeru v.: (1) prendere; afferrare; (2) ricevere; (3) subire; (4) essere attaccato.

uki (cfr. uku): (1) fluttuante; ondeggiante; (2) galleggiante.

uki-gatame: immobilizzazione fluttuante con il ginocchio, detta anche hiza-gatame (Ne-waza; Osaekomi-waza).

uki-goshi: anca fluttuante (Tachi waza; Koshi-waza; Nage-no-kata: a differenza di tutte le altre tecniche di questo kata, uki-goshi si esegue prima a sinistra e poi a destra).

uki-otoshi: caduta (rovesciamento, proiezione) fluttuante, chiamata anche proiezione a colpo di

uki-waza: tecnica fluttuante (Tachi-waza; Yoko-sutemi-waza; Nage-no-kata).

uko - termine anatomico del nervo laterale del collo

ura – interno

uku v.: (1) fluttuare; (2) ondeggiare.

un’yo: (1) applicazione; (2) uso; impiego.

undo. Esercizio di preparazione.

ura: (1) dietro; (2) il dietro; (3) opposto; inverso.

ura: (1) la pianta dei piede; (2) la suola della scarpa.

ura-gatame: immobilizzazione al contrario (con le braccia) (cfr. ura-shiho-gatame).

ura-katsu: lett. tecnica di rianimazione inversa. Tecnica di rianimazione con il paziente in posizione prona anziché supina.

uraken: dorso dei pugno chiuso.

ura-nage: proiezione all’indietro (a rovescio) (Tachiwaza; Ma-sutemi-waza; Nage-no-Kata).

ura-sankaku-jime: strangolamento a triangolo a rovescio (Ne-waza; Shime-waza).

ura-shiho-gatame: controllo dei quattro punti da dietro (Ne-waza; Osaekomi-waza).

ura-waza: tecniche all'indietro.

USHIRO - retro, indietro

ushiro dori: presa da dietro; presa alle spalle (Kime-no-kata).

ushiro ukemi. Generica caduta indietro.

ushiro waza. Tecniche in cui tori è attaccato da dietro.

ushiro: (1) dietro; (2) inverso.

ushiro-eri-dori: presa al bavero da dietro (Kodokan-goshin jutsu).

ushiro-gesa-gatame: kesa-qatame con controllo da dietro (Ne-waza; Osaekomi-waza).

ushiro-goshi: proiezione d’anca all'indietro (Tachi-waza; Koshi-waza).

ushiro-jime: strangolamento da dietro (Kodokan-goshin-jutsu).

ushiro-kuzushi: squilibrio indietro.

ushiro-ukemi: caduta all'indietro.

uta: poema cortissimo (31 sillabe).

Utsu. Colpire.

utsuri (cfr. utsuru): cambiamento, spostamento., attorno.

utsuri-goshi: lett. anca spostata.Trasferimento sull'altra anca (Tachi-waza; Koshi-waza).

utsuru v.: (1) cambiare; (2) spostare; (3) muoversi; (4) trasferire.

uwagi - giacca del kimono

uzumaki: atteggiamento arbitrale (mulinello con le mani) per richiamare l'attenzione di uno dei combattenti (o di entrambi) e della giuria sulla mancata combattività.

uzumaki: mulinello, vortice. vento (Tachi-waza; Te-waza; Nage-no-Kata).wa - armonia dello spirito, è il principio fondamentale del BUDO

 



Area riservata

Pagine visitate

 

Ultimi articoli inseriti

Pensieri

Quando si è determinati, l'impossibile non esiste: allora si possono muovere cielo e terra. Ma quando l'uomo è privo di coraggio, non può persuadersene. Muovere cielo e terra senza sforzo è una semplice questione di concentrazione. (1. 144)
You are here: