A.S.D. GOSHIN JITSU ACADEMY

Il portale divulgativo dedicato allo studio del Ju Jitsu metodo Goshin Jitsu.

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
 

Ottobre 2018 apertura palestra ASD KUSANAGI Treviso con il M. DRAGO AMATO Ruggiero.

 
SETTORE GOSHIN JITSU ACADEMY ADO
Maggio 2013 il metodo Goshin Jitsu diventa un nuovo settore della UISP ADO (Area Discipline Orientali)

Dizionario - lettera J

Indice
Dizionario
lettera A
lettera B
lettera C
lettera D
lettera E
lettera F
lettera G
lettera H
lettera I
lettera J
lettera K
lettera M
lettera N
lettera O
lettera R
lettera S
lettera T
lettera U
lettera W
lettera Y
lettera Z
Tutte le pagine

 

ji ta yu-wa-kyo ei: lett. amicizia e mutua (reciproca) prosperità. Tutti insieme per progredire, cioè il fine dei Judo ottenuto attraverso il sei'ryoku-zen-yo.

ji: (1) parola; (2) carattere; (3) lettera.

jigo: difesa; difensiva.

jigo-hon-tai: posizione difensiva fondamentale.

jigoku: inferno; infernale.

jigoku-iime: strangolamento infernale (Ne-waza; Shime-waza).

jigo-tai: posizione difensiva.

jikan: (1) tempo da cronometrare; (2) pausa, (3) limite di tempo.

jikan: ora; tempo; periodo.

jiku: (1) asse; (2) lancia; (3) freccia.

jime o SHIME - da SHIMERU, stringere, torcere

jime: compressione alla gola; strangolamento; soffocamento (nig. cfr. shime).

jin: umanità; benevolenza; carità.

jin-do: sentiero dell'umanità.

Ji-ta-kio-ei. Amicizia e mutua prosperità.

ji-ta-kyo-ei: forma contratta di ji ta-yu-wa kyo ei.

jitoku - auto apprendimento JI se stesso TOKU guadagno, vantaggio

jitsu: tecnica; arte (cfr. jutsu).

jitte. Bastone biforcuto

jitte. Kata superiore del Karate

jiu-jitsu. Arte e pratica dell'adattabilità.

jiyu – libero

jiyu ippon kumite – combattimento dichiarato ad un attacco

jiyu kumite - combattimento libero

jo - bastone medio in legno lungo circa 128 cm

jo. Alto,superiore.

jo: area di circa quattro piedi di lato.

jo: ragazza; donna non sposata.

jodan ni kamaeru: assumere la posizione di guardia alta.

jodan tsuki. Pugno portato al viso.

jodan: (1) la parte alta (dei corpo); (2) alto livello.

jodori. Tecniche su attacco con bastone.(Aikido).

joju - uno stato d'accortezza rilassata

jomyaku: vena.

jonin - mandante di un crimine

joruri – una specie di dramma balletto interpretato da marionette

joseki - lato superiore nel DOJO a sinistra siedono gli insegnanti

joseki: posto d'onore. Nel Judo: lato superiore dell'area dei Kata dove si allineano tutti gli insegnanti; gli istruttori e gli allenatori si posizionano alla destra dei Maestro.

jotai: parte superiore (del corpo).

jo-wan – braccio

joza: cfr. kamiza.

jozu: abile; esperto.

ju (anticamente jiu): cedevole, gentile, adattabile. Questa parola, derivata dalla filosofia Taoista, indica l'opposto di duro, estremo, irragionevole. L'uso di ju Nel Judo non sta ad indicare cedevole come sinonimo di facile ma come ragionevole, efficace.

ju jitsu - arte della cedevolezza

ju: (1) decimo; (2) dieci.

ju-dan: decimo dan.

Judo kyohon: i fondamenti dei Judo.

ju-do, JU-do Kodokan. (definizione del M°Barioli Cesare) Via dell'adattabilità;"Ju" è una norma di comportamento nel mondo esterno,"Do" è una realtà interiore.Kano chiamò il suo metodo Judo Kodokan per distinguerlo da quello di altre scuole di Ju-jitsu (come Jikishin-ryu) che già chiamava judo la loro pratica; ma decaduto il Ju-jitsu,il metodo di Kano ha assunto la forma abbreviata.

Judogi: tenuta per la pratica dei Judo (casacca e pantaloni).

Judojo: sala di Judo.

Judoka: praticante esperto di Judo.

Judoshugyosha: praticante di Judo al di sotto del 4° Dan.

juichi: (1) undici; (2) undicesimo

juichi-dan: undicesimo dan (grado mai assegnato in segno di rispetto al fondatore del Judo Shi-han Jigoro Kano 12° dan a rimarcare l’incolmabile abisso che lo separa dagli altri praticanti).

juji: lett. segno dei dieci; croce (non avendo, nella loro lingua, la parola croce, i Giapponesi hanno usato l’ideogramma corrispondente al loro numero dieci (+) che corrisponde al segno della nostra croce) .

juji-gatame: immobilizzazione a croce.

juji-jime: strangolamento a croce.

ju-jitsu (anche ju jutsu, jiujitsu): L’arte gentile; originario sistema di difesa/offesa dal quale trae origine il Judo; nome che, in Giappone, include molte forme di combattimento corpo a corpo.

juken. Baionetta

juku - la calma

jukuren: abilitai; destrezza.

jukuryo danko: pronto all’azione.

jukuryo: (1) pronto; (2) risoluto.

Jumonji – taglio trasversale

jun mochikae - cambio impugnatura diretto del Bo

juni: (1) dodici; (2) dodicesimo; (3) dozzina.

juni-dan: dodicesimo dan.

Ju-no-kata. Forme dell'adattabilità,esercizi in coppia per lo sviluppo dell'energia interna.(Judo)

ju-no-kata: la dimostrazione delle tecniche della gentilezza o dell'adattabilità.

ju-no-seigoo: la dolcezza controlla la durezza; il debole controlla il forte.

jushin: centro di gravità.

jutsu: tecnica; arte (cfr. jitsu).

jutsuka - chi pratica il JU JITSU

jutte - asta di ferro con uncinoka: (suff.) (1) casa; (2) professione. Aggiunto ad un sostantivo assume il significato di professionista o esperto (p.es.: Judoka, karateka etc.).

 



Area riservata

Pagine visitate

 

Ultimi articoli inseriti

Pensieri

Gli abili guerrieri dell'antichità agivano innanzitutto in moda da non poter essere vinti, e attendevano il momento in cui poter vincere il nemico. Dal momento che l'invincibilità dipende da noi stessi e che il suo opposto dipende dall'avversario, gli abili guerrieri possono rendersi invincibili, ma non possono far si che il nemico sia sicuramente battibile............ da L'Arte della Guerra di Sun Tzu
You are here: